Giove: mappa più recente

Da Sezione Pianeti UAI.

Versione delle 07:06, 25 lug 2018, autore: Mvedovato (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione corrente (diff) | Versione più recente → (diff)

JUPITER: LATEST PLANISPHERES


Jupiter planispheres composed with images taken between 2018 July, 19-20


Maps prepared by Marco Vedovato with the software WinJUPOS.

λ3 SYSTEM MAP (equirectangular projection, zenographic latitudes, North up)

λ2 SYSTEM MAP (cylindrical projection, South up)

λ2 SYSTEM MAP + LABELS (cylindrical projection, South up)

λ1 SYSTEM MAP (cylindrical projection, South up)

λ3 SOUTHERN POLAR MAP

λ3 NORTHERN POLAR MAP

Remarks about some visible features

SSTB Ovals - White spots at 40,5°S, long-lived anticyclonic eddies named A1, A2, A3 ... Their drift rates bring them to overtake the GRS about once a year.

BA Oval - It results from the merging of three pre-existing ovals in 2000. It is a large anticyclonic eddy, close to latitude 33°S; in 2005 its color turned to a pale red. Its drift rate causes BA to overtake the GRS about every two years.

STB (South Tropical Belt)- Color intensity and latitude of this belt vary according to longitude. GRS (Great Red Spot) - Its border is sometimes marked by a dark ring; the inner region is currently pale red. Its size is gradually shrinking.

SEB (South Equatorial Belt)- This belt disappears periodically; each disappearance is followed by an outbreak that restores its usual activity. Actually there is, on the southern border, a large disturbance, known as "South Tropicakl Disturbance" (STrD).


EB (Equatorial Belt)- Sometimes a faint belt develops in the Equatorial Zone. After its formation the belt slowly fades away, only to reappear during the periods of most intense activity of the planet.

NEB (North Equatorial Belt) - This belt is the darkest on the planet, active both along the edges and in its inner regions. About every four years it expands northward, and then it shrinks back. This phenomenon entails the production of white ovals and dark spots along the broadening edge.

WSZ (White Spot Z) - This spot formed in 1997, as one of many (anticyclonic) white spots at latitude 19°N. A long-lived spot, characterized by a fast prograde drift that brings this spot to interact with other ones sharing the same latitude, but that are usually stationary in System II. In November 2013 its color turned to a light reddish hue.

NTB (North Tropical Belt) - It undergoes periodical outbreaks of white spots and dark condensations that produce veils in the neighboring zone (NTZ), in the same manner as SEB and NEB.

NNTB (North-North Tropical Belt) - Its appearance changes with longitude, with some more noticeable dark streaks.

LRS (Little Red Spot) in NNTZ - Hardly conspicuous, but long-lived feature. Placed at latitude 40°N, it formed as early as 1993. Periodically, its red color becomes more intense.


Ovali SSTB - Macchie bianche a 40°S, vortici anticiclonici persistenti, che punteggiano queste fascia, denominati A1, A2, A3 ... Il loro moto li porta a sorpassare la GRS circa una volta all'anno.

Ovale BA - E' il risultato della fusione di tre ovali preesistenti, avvenuta nel 2000. E' un ampio vortice anticiclonico a circa 33°S, che nel 2005 si è colorato di una tinta arancio. Il suo moto lo porta a sorpassare la GRS ogni due anni.

STB - Fascia di intensità e latitudine variabile, a seconda della longitudine considerata.

GRS (Grande Macchia Rossa) - A volte definita da un contorno scuro, all'interno è debolmente colorata.

SEB - In questi anni la fascia è andata incontro a cicli di attenuazione, seguiti da eruzioni di attività che l'hanno riportata all'intensità solita.

EB - Periodicamente si è sviluppa una tenue fascia equatoriale; anche questo è un fenomeno periodico. La fascia poi lentamente svanisce e per riformarsi nei periodi di maggior attività del pianeta.

NEB - Questa fascia è la più scura del pianeta, attiva sia all'interno, sia ai suoi bordi. Periodicamente si espande verso nord e poi si restringe, fenomeno che si ripete con cadenza quadriennale, accompagnato dalla produzione di ovali chiari e macchie scure lungo il bordo in espansione.

WSZ (White Spot Z) - E' nata nel 1997, come una delle tante macchie bianche (anticicloniche) che appaiono a 19°N. E' caratterizzata, oltre che dalla longevità, dal moto veloce (verso longitudine decrescente), che la porta a interagire con altre macchie della sua latitudine, generalmente stazionarie nel Sistema 2. Nel mese di novembre 2013 ha assunto una debole colorazione rossastra.

NTB - Come la SEB e la NEB, è sede di periodiche eruzioni di macchie bianche e condensazioni scure, che producono velature nell'attigua zona (NTZ).

NNTB - Di aspetto variabile con la longitudine; presenta segmenti più marcati.

Piccola Macchia Rossa (LRS) in NNTZ - Poco appariscente, ma estremamente longeva: risale almeno al 1993. Si trova a 40°N, e periodicamente si colora in modo più intenso.


Strumenti personali